A Lego Brickumentary Movie Free Download HD Download A Lego Brickumentary in 720p BluRay (727 MB)↓   A Lego Brickumentary Movie Free Download HD .Of all the toys emerging from the twentieth century, there has never been one like Lego blocks. This film covers the historical backdrop of this result of Denmark and how it emerged from a toy organization with an owning family that declined to give either ... | Maji De Watashi Ni Koi Shinasai! (Dub) (2011) | IMDb: 8 S4E23 Castle - Season 4

Venom

Film 2018 | Azione, Fantascienza, Horror 112 min.

Regia di Ruben Fleischer. Un film con Tom Hardy, Michelle Williams, Riz Ahmed, Scott Haze, Reid Scott, Jenny Slate. Cast completo Titolo originale: Venom. Genere Azione, Fantascienza, Horror - USA, 2018, durata 112 minuti. Uscita cinema giovedì 4 ottobre 2018 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 14 sale cinematografiche - MYmonetro 2,63 su 31 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Venom tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film dedicato a Venom, l'acerrimo nemico di Spider-Man. Nei panni del protagonista Tom Hardy che già aveva recitato in un film cinecomic, Il cavaliere oscuro - Il ritorno. In Italia al Box Office Venom ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 8,4 milioni di euro e 603 mila euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,63/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 1,94
PUBBLICO 2,96
CONSIGLIATO NÌ
Più divertimento che oscurità e violenza, ma Venom resta ancora tutto da esplorare.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 4 ottobre 2018
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 4 ottobre 2018

Nel laboratorio dell'ambigua Life Foundation, Carlton Drake, leader senza scrupoli, tenta di innestare il simbionte che ha riportato da una missione spaziale dentro un organismo umano. Le cavie però muoiono una dopo l'altra. Il giornalista d'inchiesta Eddie Brock, che a causa del suo ultimo incontro con Drake ha perso il lavoro e la fidanzata, non può stare a guardare e s'intrufola nel laboratorio. Ma è proprio in Eddie che il parassita alieno Venom troverà l'ospite perfettamente compatibile di cui andava in cerca. Inizialmente spaventato, Eddie progressivamente impara a convivere con Venom e a formare con lui un unico individuo.

La Sony ripulisce il personaggio cartaceo di Eddie Brock dai vizi e dalle instabilità caratteriali per dar vita al racconto edificante della nascita di un super eroe, sebbene sui generis (uno che ogni tanto ha bisogno di staccare la testa di qualche passante a morsi e di mangiarsela, per dire).

L'odio per Spiderman è affare di un altro universo e dei tentati suicidi di Eddie resta solo l'immagine del ponte, trasformato nel luogo in cui prende la decisione che gli cambia la vita. Tom Hardy è un looser, ma dagli ideali chiari, allergico alla corruzione in ogni sua forma e punito dal destino per aver a sua volta usato la sua ragazza (fa qui capolino una tendenza parassitaria), per quanto a fin di verità.

Venom si trova bene con lui, più che sul suo pianeta, dove pare che invece non fossero troppo comprensivi. Insieme formano una strana coppia, di quelle che al cinema funzionano sempre, specie se supportate da una buona dose di umorismo e autoironia, peccato solo che il film ci arrivi un po' tardi, dopo un lungo prologo di tutt'altro tono.

Non appare oliato al meglio, infatti, il passaggio dalle atmosfere cupe e drammatiche della prima parte alla leggerezza della seconda, anche se si può rintracciare facilmente lo spartiacque nella scena della fuga dagli scagnozzi di Carlton Drake nella quale Eddie e Venom sembrano usciti da Supercar.

Alla fine dei conti, per quanto Venom non sembri affatto domato ("Per come la vedo io, noi possiamo fare tutto") nel film di Ruben Fleischer, diviso in due come il suo protagonista, è la parte civile, educata e divertente a dominare su quella più oscura, istintuale e violenta. A Hardy però non viene mai concesso di attingere anche alla vena di tristezza che pure possiede, così, a differenza di un Mark Ruffalo in Hulk, il suo Venom resta ancora bidimensionale, tutto da esplorare. E a proposito di esplorazione, per chi deciderà di trattenersi in sala oltre i titoli di coda, troverà ancora due scene post credit.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
VIDEO RECENSIONE
L'acerrimo nemico di Spider-Man.
Overview di Andrea Fornasiero

Tutti hanno qualcosa che li segna, dice in voce over il tormentato Eddie Brock. Nel suo caso si tratta della fine di una relazione, quella con l'ex moglie Anne Weying. Per qualcun altro, forse il Dr. Carlton Drake della Life Foundation, è invece la morte di un bambino a essere determinante. Di certo un incidente, forse un'astronave precipitata sulla Terra, porterà a nuovi pericolosi esperimenti scientifici con una creatura aliena, che ha bisogno di allacciarsi a un ospite. Quelle che facciamo sono supposizioni, visto che una sinossi ufficiale non è stata ancora pubblicata, ma considerato il trailer e i fumetti citati come fonte d'ispirazione dovrebbero essere piuttosto attendibili.

Vogliamo essere il più possibili fedeli ai fumetti nel nostro film. La nostra storia è principalmente basata su Lethal Protector e Planet of the Symbiotes. Posso promettere azione tostissima, humour nero e una performance impressionante di Tom Hardy.
Ruben Fleischer

Lethal Protector è stata pubblicata nel 1993 ed è la prima storia "a solo" di Venom, dove il personaggio creato da David Micheline e Todd McFarlane cessava di essere un villain per divenire una sorta di antieroe. Si trattava di una miniserie autonoma dalle testate di Spider-Man (anche se l'Uomo Ragno aveva comunque un ruolo importante), e raccontava come la Life Foundation, una corporazione che lavora a preservare la vita dai peggiori scenari catastrofici immaginabili, catturava Eddie Brock, già posseduto dal simbionte alieno. Da lui estraeva altri simbionti che allacciava ad alcuni propri soldati e che naturalmente Venom finiva per combattere.

In Planet of the Symbiotes invece si esplorava l'origina aliena del simbionte e della sua specie, si tratta probabilmente di una storia citata da Fleischer non tanto per la trama - troppo extraterreste per il tono che sembra avere il film - quanto appunto per le informazioni che rivelava. Il film infatti si rifarà, secondo uno dei producer, al tono del cinema di John Carpenter e David Cronenberg, ma con in più un'iniezione di divertimento pop.

In Venom ci sono un elemento dark e un'arguzia che mi sono sempre piaciuti. Il film racconterà l'origine del personaggio e il suo rapporto da Jekyll e Hyde tra Eddie Brock e il simbionte. Insieme divengono quasi una terza entità. Nel fumetto si dice «Tu sei Eddie. Io sono il simbionte. Insieme siamo Venom».
Ruben Fleischer

Il personaggio era già apparso al cinema in Spider-Man 3 di Sam Raimi quasi contro la volontà del regista, infatti la sua introduzione, interpretata da Topher Grace, fu giudicata troppo deludente per lanciare il film che si progettava su di lui. Le cose sono andate di nuovo male nel 2014, dopo che Amazing Spider-Man 2 ha obbligato la Sony-Columbia a ripensare alla propria gestione della sua fetta del Marvel Universe. Da lì si è arrivati alla collaborazione con Disney per Spider-Man: Homecoming, ma questa condivisione di personaggi non si estende a Venom.

Il film di Ruben Fleischer (Zombieland) con Tom Hardy ha infatti un taglio diverso dai film Marvel-Disney e nasce sulla scia del recente successo di titoli con supereroi dai contenuti forti, come Deadpool e Logan. Segna quindi l'inizio di una sorta di costola adulta del mondo dell'Uomo Ragno (dove forse Spider-Man apparirà in qualche cameo), che avrà una vita autonoma e, dopo Venom, continuerà in Silver & Black di Gina Prince-Bythewood.

I supereroi al cinema hanno ormai trasceso le proprie origini e sono essenzialmente film di genere. Non si basano più su personaggi che hanno il mantello e volano. Possono avere protagonisti in costume con poteri fantastici, ma possono anche essere molto reali.
Sanford Panitch (presidente di Columbia Pictures)

Ci aspetta quindi una interpretazione della storia di Venom come non l'abbiamo mai vista e con un cast capace di rendere personaggi complessi: dalla superstar Tom Hardy a Riz Ahmed (The Night Of) nei panni del Dr. Drake, a Michelle Williams (Tutti i soldi del mondo) nelle vesti della moglie Anne, fino a un ruolo ancora segreto per Woody Harrelson. Una teoria, piuttosto verosimile, vuole che questa segretezza nasconda il nome di Cletus Kasady, il serial killer destinato ad allacciarsi a un altro simbionte e diventare il micidiale Carnage, nemesi per eccellenza di Venom. Ma aggiungere anche lui sarebbe probabilmente troppo per un primo film e quindi non sembra improbabile che il personaggio di Harrelson sia un aggancio per un eventuale sequel, dove Carnage abbia modo di scatenarsi.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 8 ottobre 2018
Luca Capaccioli

Sono passati diversi anni dalla prima comparsa su schermo di Venom, antagonista di Spider-Man per eccellenza creato da David Michelinie e Todd McFarlane nel 1988, ovvero in Spider-Man 3, terzo e ultimo capitolo della saga diretta da Sam Raimi. Il personaggio, all'epoca interpretato da Topher Grace, si rivelò trattato in maniera alquanto superficiale ed inserito forzatamente nella pellicola [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 ottobre 2018
Winchester_94

Dopo aver visto, grandi case di produzione, disposte a creare universi cinematografici di successo, come la Disney con la Marvel Studios e la Warner con il Dc universe è la volta della Sony, che con questo primo film, interamente incentrato sul cattivo per eccellenza, del nostro amichevole spider man di quartiere, vuole promuovere un nuovo universo cinematografico, portando sullo schermo, Venom, [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 ottobre 2018
DR5996

Un film che a me è piaciuto, c'è chi si lamenta della troppa chiassosità del film, ma non penso che sia un difetto se è quello che si voleva fare un film un po' chiassoso. Rimangono le altre critiche, ma non sono tanto rilevanti. C'è che si lamenta che lo script e storia del personaggio sia differente dalla Marvel, ma non è un film girato direttamente [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 ottobre 2018
no_data

Ho letto molti degli albi di "Venom - Protettore letale", e benché mi possa capire che i "puristi" abbiano trovato molti punti per criticare questo film, io ho trovato le differenze del tutto accettabili, anche se ora elenco le ragioni per le quali il film da qualcuno sarà criticato, e i motivi per cui io lo trovo comunque molto apprezzabile: --- SPOILER!! --- continuate [...] Vai alla recensione »

martedì 16 ottobre 2018
tmpsvita

Entrato in sala piuttosto prevenuto, viste le recensioni negative e il trailer che non mi aveva convinto del tutto,  ne sono uscito felicemente sorpreso se non addirittura soddisfatto.Venom si presenta come un alternativo, anche se purtroppo non troppo, super hero movie che cerca di presentare dignitosamente un personaggio che fino ad ora aveva sofferto di trasposizioni poco riuscite e di produzioni [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 ottobre 2018
Fabio

Il film è sostanzialmente un lungo prologo per introdurre il personaggio. Tuttavia manca l'approfondimento; il binomio Venom/Eddie è affascinante: ironico, vanitoso, un mezzo parassita ma con degli ideali, ambiguo ed instabile. Tutto questo non viene fuori nel film se non marginalmente. Così rimane solo un prodotto di facile entertainment e nulla più.

lunedì 8 ottobre 2018
Maurizio

Film che purtroppo lascia l'amaro in bocca ma che nonostante tutto riesce ad intrattenere e a convincere .

domenica 7 ottobre 2018
Dennyy

Tom Hardy un grande attore anche se il film poteva essere migliore Tom hardy lo ha trasformato in un ottimo film

venerdì 5 ottobre 2018
iCardi22

Come sempre rilascio una breve recensione dopo aver visto un film al cinema. Stavolta è il turno di Venom. Grande hype per il film sul villain proveniente dall'universo di Spider-man, chi si aspetta qualcosa di diverso dallo "stile" classico che ormai domina sui film dei supereroi, rimarrà deluso. Ironia e battute fuori luogo ficcate da ogni parte, togliendo peso a quelle [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 ottobre 2018
GUSTIBUS

L'INIZIO DEL FILM E'ANCHE COINVOLGENTE.EDDIE BROCK GIORNALISTA,QUASI NON COMPRESO,IN AMORE NON COMPRESO,INSOMMA SULL'ORLO DEL SUICIDIO,CHI TROVA?UN PLASMA ALIENO CHE HA BISOGNO DI UN CORPO,DI UNA PERSONA FRAGILE E BUONA ,CHI MEGLIO DI EDDIE?...I 90minuti di film scorrono tutti su questo tema,meno i 15minuti finali da fantasy perfettamente Marvel.

venerdì 5 ottobre 2018
joker91

Si poteva fare film di tutt'altro livello con questo personaggio. Due ore di pura ignoranza,Tom Hardy non sa neanche cosa sta facendo... recita in modo stanco sino alla follia pura. La sceneggiatura è esile,la Williams interpreta il solito personaggio di interesse sentimentale inespresso,Ahmed deve recitare un personaggio sin troppo stereotipato e piatto.

giovedì 18 ottobre 2018
Ilamar

Il film mi è piaciuto, i dialoghi tra il parassita ed Eddyie sono a tratti esilaranti. La prima mezz'ora è un po' lenta, ti fa vernir voglia di lasciare il cinema, ma poi si scatenano una serie continua di eventi che ti incollano alla poltrona. Sicuramente ci sarà un sequel, o almeno me lo auguro, poichè in questo è stato solo introdotto il personaggio.

domenica 14 ottobre 2018
Kyotrix

Film discreto, a volte simpatico, godibile. Personalmente un pò troppo chiassoso e veloce, in stile marvel hollywoodiano purtroppo. Non conosco il fumetto, ma immagino andasse un pò più approfondita l'unione del protagonista al parassita.

giovedì 11 ottobre 2018
Umberto

 Dal trailer mi aspettavo tanto (nonostante avessi cercato di trattenermi) e, con piacere, per più di un'ora il film ha soddisfatto pienamente ogni mia attesa. Bella storia, meravigliosi effetti speciali, giusto mix di azione, ironia, ambientazioni tenebrose e scene forti che mi portavano ad una valutazione quasi perfetta. Poi un'accelerazione dell'evoluzione caratteriale del [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 ottobre 2018
Giovanni Zanoli

Trama scontata, non attinente al comic, effettoni, cattivone di turno e mondo da salvare. Nulla di nuovo o di sorprendente, come detto nel titolo il solito filmetto Marvel da guardare a cervello spento o quasi. Divertente il dialogo tra il simbionte e Brock e alcune scene, tra cui una che sembra a presa a piè pari da un altro trash movie degli anni '80: Runaway con Tom Selleck.

sabato 6 ottobre 2018
Dennyy

Un Tom Hardy sempre in forma in questo nuovi film che stupisce ma non fa impazzire.

FOCUS
SCRIVERE DI CINEMA
martedì 16 ottobre 2018
Bianca Delpiano, vincitrice del Premio Scrivere di Cinema

Un voiceover, alle volte, è necessario, anche se è meglio non abusarne; spesso la critica storce il naso, e in generale, se mal applicato, è facile che risulti un approccio didascalico e infantile. In Venom (guarda la video recensione), però, la voce è sì fuori campo, ma non fuori dall'inquadratura: è parte di Eddie, è il mostro alieno che gli si è infiltrato dentro e ora solo lui può sentire. Dunque, Eddie sente "le voci".
Il mezzo è di pericolosa gestione per sua natura, e si può applicare seguendo diversi canoni; qui "la voce" è stata usata dalla regia e dal sonoro seguendo modelli fissi e spesso sovrapponendone più di uno alla volta. Innanzitutto, il tono profondissimo e gutturale crea un'atmosfera cavernosa, a cui solitamente il resto dell'ambientazione si adatta: questa invece è spesso inserita in un contesto d'intenzionale sottotesto comico (basato sulla risposta sconvolta e disorientata di Tom Hardy, che non si capacita di sentire Venom che gli parla), e la combinazione - senza scegliere né una direzione, né l'altra - risulta di difficile classificazione.

Psyco dà il la al "canone" del voiceover nel cinema di largo consumo: il suo approccio è totalmente diverso, sdoppiante, e il celeberrimo monologo finale si mantiene in un ambito di staticità e repressione per creare la tensione necessaria. Tensione a cui invece Venom non aspira.

Il fine delle sequenze di voce fuori campo non è mai lo stesso del classico hitchcockiano, ovvero non tende al thriller, ma piuttosto all'atmosfera del Marvel Universe più tendente al fumetto.
Già nel 2014 si era stabilito del tutto come usare una tecnica del genere in un contesto "diverso" e non tradizionale: con maestria, Iñárritu inserisce in Birdman il simbolo del disagio del suo protagonista; la voce ha lo stesso timbro che viene poi riciclato in Venom, ma porta con sé un altro apparato di significati, che partono dalla considerazione che quella deve essere proprio la voce stereotipica che avrebbe un supereroe in un fumetto, se potesse parlare. E se dunque tale cliché è adottato in Birdman con una sorta di sordido sarcasmo, sporco di angoscia ma anche carico di potenziale liberatorio, infantile e immaginifico, al contrario la regia di Venom porta questo timbro cupo in un ambito più tradizionale. Tom Hardy però non sostiene il tono drammatico, e si spende in "chi è là?! Chi parla?", in un'escalation di reazioni dall'intento comico.
Lo sdoppiamento di personalità e la voce fuori campo di Venom risultano quindi usati - per scelta registica - come espediente narrativo più che come tecnica stilistica.

FOCUS
domenica 7 ottobre 2018
Roy Menarini

Quando uscì nel 1886, il racconto "Lo strano caso del Dr. Jekyll e del signor Hyde" di Robert Louis Stevenson ebbe un immediato e clamoroso successo. Non erano in tanti a saper leggere, ancora a fine Ottocento, ma quelle decine di migliaia divorarono la storia. Perché proprio questo mito letterario ha suscitato tanto clamore e ha meritato tante versioni cinematografiche? Il tema del doppio, evidentemente, ha affascinato e continua ad affascinare generazione dopo generazione, magari mescolandosi a questioni non solo psicologiche, come quelle sociali, politiche e culturali.

Venom, fin dalla sua nascita come personaggio fumettistico, e ora certamente nella versione diretta da Ruben Fleischer, segue lo schema di Dr. Jekyll e Mr. Hyde. Una volta mescolato al simbionte, il protagonista diviene oggetto di una schizofrenia. Se i suoi poteri non apparissero anche all'esterno, farebbe la figura del matto o del visionario.

Venom è un doppio quasi onnipotente, e soprattutto è preda degli istinti più basici: si scontra violentemente col prossimo, è sempre affamato (di corpi vivi), propone costantemente comportamenti incivili e brutali, è dominante e istintuale. Proprio come Hyde, che trasformava letteralmente il corpo di Jekyll, e che ne rappresentava la parte oscura, incivile, e fors'anche seducente e carismatica. Venom, insomma, risulta simpatico agli spettatori, e non è un caso che sia raffigurato con occhi e volto non lontani dallo Stitch di Lilo & Stitch, ovviamente in versione nera e ringhiante.

Frasi
Dà uno sguardo al mondo, cosa vedi? Un pianeta sull'orlo del collasso. Gli esseri umani sono sacrificabili.
Una frase di Il dottor Carlton Drake (Riz Ahmed)
dal film Venom - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 15 ottobre 2018
Anton Giulio Mancino
La Gazzetta del Mezzogiorno

La parola chiave di Venom, ultimo personaggio chiave dell'universo Marvel ad approdare sul grande schermo, è «simbionte». Ovvero il parassita alieno che si impossessa del corpo del giornalista d'inchiesta Eddie Brock (Tom Hardy), instaurando con lui un'assurda ma interessante convivenza. Prima erano solo i lettori del fumetto a parlare di «simbionti», come se si trattasse di ordinaria amministrazione. [...] Vai alla recensione »

sabato 6 ottobre 2018
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Anni di partenze, stop, ripartenze, altri stop, altre ripartenze: il film sull'arci-nemico di "Spider-Man" nasce a fatica. L'attore Tom Hardy - l'aviatore di "Dunkirk" - annuncia: "Hanno tolto le scene migliori". Poi ripensa alla sua carriera hollywoodiana e precisa che erano scene di puro cazzeggio: non erano nel copione, non esiste neppure una versione del film vietata ai minori.

venerdì 5 ottobre 2018
Todd McCarthy
The Hollywood Reporter

L'unico momento degno di nota dell'irrecuperabile Venom arriva dopo un'ora e dieci minuti di film. Un Tom Hardy scarmigliato, disordinato, sudato e gonfio suggerisce che lui potrà essere l'attore perfetto, se mai un giorno ce ne fosse il bisogno, per interpretare Harvey Weinstein. Venom può essere valido solo e soltanto per un'intuizione di questo tipo.

giovedì 4 ottobre 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

È un presente un po' futuro, comunque si assume che nel corpo del giornalista tv Eddie (Hardy) si "allaccia" un fascicolare essere simbiotico venuto dalla spazio nel programma segreto dello scienziato Drake, biologo e inventore di razzi ultra per astronavi. Primo stadio delle avventure di Venom marchiato Marvel, supereroe nemico poi dell'Uomo Ragno, va goduto per l'ironica lotta e il gioco di battute [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 ottobre 2018
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Ma chi gliel'ha fatto fare al povero Tom Hardy? Un conto è interpretare il cattivo, Bane, in un superhero movie eterodosso e instant-cult quale The Dark Knight Rises (2012, regia illuminata di Cristopher Nolan), un altro prestarsi a far da sciagurato protagonista di questo sciatto, noioso e insulso Venom. Da oggi nelle nostre sale, diretto da Ruben Fleischer (Gangster Squad) con piglio da travet, prende [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 ottobre 2018
Giona A. Nazzaro
Il Manifesto

Antieroe dalla genesi complessa ma unanimemente attribuita al duo David Michelinie e Todd McFarlane, Venom fa la sua prima apparizione nel 299 di The Amazing Spider-Man nel 1988 (anche se i filologi Marvel tendono a considerare il numero 298 l'esordio vero e proprio nonostante il personaggio si presenti avvolto dalle ombre). L'origine del simbionte, però, risiede in un episodio cruciale legato alla [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 ottobre 2018
Francesco Alò
Il Messaggero

Eddie Brock (Tom Hardy) è un giornalista d'assalto newyorchese finito a fare inchieste di successo in forma di videoblog a San Francisco. Un giorno si imbatterà in un magnate antipatico e, peggio ancora, nel perfido alieno simbionte che il miliardario ha catturato nello spazio. L'extraterrestre (una pozzanghera fangosa iperattiva) lo "possiederà" fisicamente e immoralmente, rendendolo fortissimo e [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 ottobre 2018
Roberto Nepoti
La Repubblica

Giornalista investigativo senza se e senza ma, Eddie Brock entra in collisione con un riccone chiamato Drake, che intende ibridare parassiti alieni a forma di blob, i Simbionti, con organismi umani. Quando un Simbionte entra nel suo corpo, Brock acquista superpoteri. Il rapporto tra i due sarà travagliato. Malgrado le recensioni americane, generalmente negative, la nuova "origin story" su un personaggio [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 ottobre 2018
Alessandra Levantesi
La Stampa

Era già apparso sullo schermo nell'episodio finale (2007) della trilogia Spider-Man firmata da Sam Raimi, ma occupando un buon 22° posto nelle classifiche dei più popolari cattivi dei fumetti Venom scalpitava per aver un film tutto suo. E chi meglio di Tom Hardy - un divo con una speciale inclinazione a prestare il suo carisma a tormentati antieroi - per incarnarlo? Comunque nello spin off prodotto [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
lunedì 12 novembre 2018
Andrea Chirichelli

La notizia del weekend è sicuramente la mostruosa partenza di Venom (guarda la video recensione) in Cina, con il film Sony capace di incassare la bellezza di 111 milioni di dollari nel primo weekend di programmazione, secondo miglior risultato di sempre [...]

VIDEO RECENSIONE
lunedì 15 ottobre 2018
A cura della redazione

Nel laboratorio dell'ambigua Life Foundation, Carlton Drake tenta di innestare un simbionte dentro un organismo umano. Le cavie però muoiono una dopo l'altra. Eddie Brock, che a causa di Drake ha perso il lavoro, non resta a guardare ed entra nel laboratorio. [...]

BOX OFFICE
lunedì 15 ottobre 2018
Andrea Chirichelli

Venom resiste al primo posto della classifica americana con 35,7 milioni di dollari, che portano il suo totale a 142,8 milioni, cifra che soddisfa senz'altro Sony, che non vedeva simile cifre da diverso tempo.

BOX OFFICE
domenica 7 ottobre 2018
Andrea Chirichelli

Venom si pappa il box office italiano e chiude il sabato con quasi 1,3 milioni di euro, avvicinandosi ai 3 milioni complessivi (sono 2,6 a ieri, già nono incasso stagionale), cifra che passerà sicuramente nella giornata odierna.

BOX OFFICE
sabato 6 ottobre 2018
Andrea Chirichelli

C'è (quasi) solo Venom nella classifica italiana, a generare incassi significativi. Ieri il film con Tom Hardy ha conquistato 700mila euro, arrivando a 1,5 milioni complessivi e preparandosi ad un grande weekend.

BOX OFFICE
venerdì 5 ottobre 2018
Andrea Chirichelli

Venom apre benissimo e vola in prima posizione ottenendo da solo un incasso superiore alla somma di tutti gli altri film in classifica, oltre 600mila euro, portando al cinema quasi 90mila persone. Un bel colpo per Warner, che occupa tre delle prime quattro [...]

VIDEO
martedì 24 luglio 2018
 

Venom, il protettore letale, uno dei personaggi Marvel più enigmatici, complessi e tosti arriva sul grande schermo interpretato dall'attore candidato all'Oscar Tom Hardy, nel ruolo di Eddie Brock. "Vogliamo essere il più possibili fedeli ai fumetti [...]

TRAILER
giovedì 8 febbraio 2018
 

Eddie Brock si trasferisce a San Francisco dopo aver concordato un periodo di pace con Spider-Man. Tutto sembra andare liscio fino a quando qualcuno del suo passato torna per vendicarsi di lui e, per farlo, unisce cinque superpotenti simbionti.

NEWS
giovedì 8 ottobre 2009
Marlen Vazzoler

Prima di cominciare a scrivere Zombieland, Paul Wernick e Rhett Reese avevano consegnato alla Sony due stesure della sceneggiatura di Venom, lo spin-off sulla famosa nemesi di Spider-Man, e prima di loro Jacob Estes aveva scritto un'altra versione.

NEWS
lunedì 28 settembre 2009
Marlen Vazzoler

Nel luglio dello scorso anno la Sony aveva ufficialmente annunciato che lo spin-off di Venom stava procedendo e lo scorso Aprile lo studio aveva detto di aver lavorato ad una prima stesura del film di cui però non ne poteva parlare.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati