Diverso da chi?

Film 2008 | Commedia 102 min.

Regia di Umberto Riccioni Carteni. Un film Da vedere 2008 con Luca Argentero, Claudia Gerini, Filippo Nigro, Antonio Catania, Francesco Pannofino. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2008, durata 102 minuti. Uscita cinema venerdì 20 marzo 2009 distribuito da Universal Pictures. - MYmonetro 2,89 su 45 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Diverso da chi? tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Piero, un giovane politico gay dichiarato, viene affiancato nella corsa all'elezione di sindaco di una città del nordest dalla conservatrice Adele. L'incontro inizialmente aggressivo si trasformerà in un'attrazione sessuale reciproca. Il film ha ottenuto 2 candidature e vinto un premio ai Nastri d'Argento, 4 candidature a David di Donatello, In Italia al Box Office Diverso da chi? ha incassato 3,2 milioni di euro .

Diverso da chi? è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,89/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 2,56
PUBBLICO 3,08
CONSIGLIATO SÌ
L'esordio di Carteni è una commedia brillante e ben scritta.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 19 marzo 2009
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 19 marzo 2009

Piero è fidanzato da quattordici anni con Remo, col quale convive in una città del nord-est. Impegnato in politica e attivista gay, per un errore di calcolo dei suoi compagni di partito e un intervento della sorte, si ritrova candidato sindaco per il centrosinistra. Per la campagna elettorale, gli viene affiancata Adele, ultramoderata antidivorzista, incapace di parlare senza inserire la parola "famiglia" in ogni singola frase. L'inizio del rapporto di lavoro è disastroso ma, quando Remo suggerisce a Piero di smetterla di attaccarla e di cercare di ingraziarsela, le cose cambiano radicalmente e la frequentazione tra uomo e donna porta alla conoscenza che porta all'amore. Che ne sarà ora della sua immagine di simbolo gay? E come dirlo a Remo senza rischiare di farsi lasciare?
"This is a man's world" canta James Brown sui titoli di testa, mentre la canoa dei due protagonisti fila dritta sull'acqua liscia e la forza dell'amore gonfia i bicipiti e porta alla vittoria. "This is a man's world but it would be nothing without a woman to care": ed eccola la donna che viene a rimestare ed increspare le acque, a fare un po' di confusione, insomma, tra le certezze di Piero, che si credeva "stragay" ma non può non arrendersi al nuovo sentimento.
Adele, da buona "centrista sincera" ha meno problemi di lui ad ammetterlo, d'altronde le sue convinzioni le ha già rivoltate come un calzino. E così il bacchettone finisce quasi per apparire lui, che non ha il coraggio di dirsi diverso dai diversi, bisessuale. Il film di esordio di Umberto Carteni, Diverso da chi? , scritto in tempi non politicamente sospetti da Fabio Bonifacci, fa del ribaltamento la figura retorica al centro della propria costruzione, assicurandosi un ritmo indiscutibile e una piacevole e salubre libertà ideologica.
Ad un set up alquanto spassoso, in cui primeggia la descrizione fuori di metafora dell'ambiente politico nostrano, verista e dunque tragicomica, in perfetta tradizione "all'italiana", segue il momento della farsa pura - nella più teatrale delle locations, il divano - e infine il turno dei sentimenti: la politica si perde un po' per strada, il privato reclama il suo spazio. La chiusura non è impeccabile ma non può dirsi timida né reazionaria, se mai un po' prevedibile, tanto per rimpinguare il numero dei paradossi.
Applausi alle coppie comiche Argentero-Gerini e Catania-Cederna e bravo Bonifacci, che, pur riportando il mondo gay all'interno del rassicurante quadro delle istituzioni, della famiglia e del focolare (Remo è un critico e un cuoco sopraffino, l'agnizione finale ha luogo in un asilo), dimostra di sapere bene che, dai tempi di Shakespeare passando per quelli di Cary Grant, non c'è ingrediente più affine alla commedia delle variazioni sul tema dell'identità sessuale.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
DIVERSO DA CHI?
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
NOW TV
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 30 marzo 2009
Paola D. G. 81

Finalmente una bella commedia italiana. "Diverso da chi" è un film originale, ironico e divertente, con personaggi ben tratteggiati e ottimamente recitati. La trama è spassosa anche se non sempre credibile - possibile che un gay provi all'improvviso un'attrazione fatale per una donna, e che il suo geloso compagno ne accetti la relazione con relative conseguenze? Attendo risposte.

giovedì 2 aprile 2009
masmassy

Cominciamo dalla fine, altrimenti so che non leggereste: Immaginate voi stessi, proprio voi, anche se etero. Vostra moglie/marito vi tradisce, aspetta un figlio da un altra persona e voi che fate? I salti di gioia perchè voi di figli non potete averne e così il vostro compagno/compagna vi ha fatto un regalo tradendovi. Ma che meraviglia!!! E che dire del chiamarlo "Figlio vostro" ? O del fatto che [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 gennaio 2011
Everlong

"Diverso da Chi?" si presenta come una commedia fresca, vivace e davvero godibile. Lo scenario si manifesta con i tratti ben delineati della tragicomica politica all'italiana, in un'alternanza tra sfera privata e sfera pubblica  con la quale i protagonisti dovranno avere a che fare. Finalmente un buon film in cui l'omosessualità viene trattata in modo naturale, [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 aprile 2009
Paperinik

Nella sala son finito quasi per caso: mooolto scettico e sbuffando come una ciminiera. Ma mi son dovuto ricredere: incalzante, a tratti divertente. Molto intelligente lo stile con cui è stato scelto di trattare un tema spesso strumentalizzato: si è optato per un tocco delicato e una narrazione che coinvolge. Alcuni personaggi sono un po' delle maschere della nostra povera Italia: ma forse, paradossalment [...] Vai alla recensione »

martedì 31 marzo 2009
olgadik

Anche l’Italia parla al cinema di omosessualità e lo fa con molto più garbato rispetto e umorismo di quanto non avvenga nella realtà. E’ vero che non si incontra più con facilità la gogna o la discriminazione anni ’50, ma nel quotidiano ancora usa al riguardo una terminologia volgare e permane la difficoltà di affrontare il tema diritti dei gay come quelli di altre minoranze.

lunedì 23 marzo 2009
stoccio

l'ho visto venerdi scorso, ma non c'era molta gente....peccato. E' un film dove tutti fanno bene la loro parte, la storia e' divertentissima, diversa. Mi sono piaciuti in particolar modo i politici, il loro modo di ingraziarsi al pubblico, la loro strategia, ... la loro falsita' . Il regista si presenta veramente bene... Menzione speciale ai personaggi secondari: gli amici gay contrapposti al serioso [...] Vai alla recensione »

martedì 24 marzo 2009
epatarnello

Bel film equilibrato,attuale e realistico in tutti i suoi spunti,dalle figure dei politici strutturate,nella mediocrità di chi è finalizzato alla sola propaganda elettorale, ai pluralisimi dei complicati sentimenti umani.Quello che il film,passa come messaggio,tra i tanti,è soprattutto che non si può mai dire mai.Mai dire mai all'amore in tutte le sue manifestazioni,senza preconcetti e senza elucubrazioni [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 giugno 2009
ALTRYX

film tratta un argomento di moda ma anche spinoso, lo fa no banalizzando il mondo gay che criticandolo, mettendoci dentro anche la politica, dirige un opera alla vecchia-amodovar, buona la prova di luca argentero, finalmente entrato nella lista dei bravi attori, sperando che nn ricada nella tentazione della tv fiction, una claudia gerini nel miglior ruolo della sua carriera, uscita fuori dalla romanità [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 aprile 2009
Alespiri

Il film corre leggero e rassicurante nonostante il sarcasmo dei protagonisti in certe battute che tendono ad evidenziare conflittualità e incongruenze degne di un paese come il nostro. Gli attori sono molto bravi, l'opera prima del regista Carteni, mostra eleganza narrativa. Tutto è molto lontano dalla realtà sia etero che omosessuale. Ovvio che nessuno è diverso rispetto ad un altro, ognuno di noi [...] Vai alla recensione »

sabato 27 giugno 2009
paride86

"Diverso da chi?" è una simpatica commedia che affronta molto blandamente e superficialmente temi importanti con espliciti riferimenti alla politica italiana. E' proprio questo che fa rimpiangere un approfondimento maggiore, sia della storia che dei personaggi: infatti il film è troppo impostato per essere una commedia brillante ma anche troppo poco credibile per graffiare veramente.

giovedì 26 marzo 2009
marezia

Pellicola molto ben recitata soprattutto dalla Gerini (che si ispira alla Vitti) ma nella sostanza ruffiana, propagandistica, finta e disonesta perché sostenuta dall'Arcigay che attraverso il suo Presidente non fa altro che sostenere nei salotti televisivi l'impossibilità scientifica da parte di un omosessuale di avere un rapporto sessuale con una donna.

giovedì 26 marzo 2009
marezia

Proseguendo in questo invito alla riflessione, anche ammettendo la totale buona fede del movimento (affascinato evidentemente dall'idea di arrivare alle masse in modo leggero e accattivante) mi chiedo: ma, diverso da chi? Dove è l'ironia! Ammettere sottotraccia di essere una congrega di uomini senza una moralità politica ed umana? Pronti a mantenere una facciata ma aperti alla sperimentazione? Perché [...] Vai alla recensione »

martedì 24 marzo 2009
Turnpike

Allora ho vistro il film "diverso da chi". Nella sua totalità non è per niente male, per carità non un cult movie, ma abbastanza ben strutturato, mai stucchevole, colorato, discretamente recitato e con qualche bella battuta non scontata. La gerini mi è piaciuta e penso che se fosse inglese sarebbe un'attrice discreta; Filippo Nigro bello e bravo; Luca Argentero bravino, un pò rigido ma talmente bello [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 aprile 2009
James

E' uno dei film italiani più azzeccati di questa stagione.

giovedì 16 luglio 2009
ciaccià86

film davvero gradevole...da prendere alla leggera senza aspettarsi lezioni demagogiche riguardo il mondo dell'omosessualità...una commedia piacevole,con un cast a cui vanno davvero tutti i miei complimenti

giovedì 10 settembre 2009
Georgia

carino, divertente, pone diversi interrogativi da affrontare con diversi punti di vista.

venerdì 10 aprile 2009
Gavrik

Commedia fresca e a tratti divertente, sul tema delicato dell'omosessualità. Secondo me soprattutto il finale è ben lontano dalla realtà. Comunque ottima interpretazione di Adele Claudia Gerini, e soprattutto di Luca Argentero, per una volta il Grande Fratello ci ha fatto un bel regalo!!!

domenica 25 ottobre 2009
DONY64

Film commedia sull'argomento gay.La trama e' passabile, buona l'interpretazione per un film complessivamente simpatico.Voto 7

martedì 25 agosto 2009
Jane

Una commedia davvero carina... Bravissima Claudia Gerini..

mercoledì 26 gennaio 2011
NancyB

Ottimo film, ottimo argentero. Fa dimenticare del tutto di essere un gf!!! Brava anche la Gerini!Ve lo consiglio per una bella serata leggera :)

mercoledì 17 novembre 2010
maristella

AAA. Cercasi "disperatamente" la colonna sonora del film. E' davvero degna di nota, peccato che non sono riuscita a trovarla...sigh... Magari qualcuno di voi potrà esaudire la mia richiesta. P.S. In questo film Argentero è davvero convincente e divertente!

giovedì 2 settembre 2010
picassa

Veramente divertente! Attori bravi, simpatici. Argomenti e spunti interessanti. Da vedere.

giovedì 4 marzo 2010
checchina70

FilipPo Nigro ha ottenuto una nomination ai Nastri d'Argento per la finestra di fronte e ha vinto anche il globo d'oro per lo stesso film

sabato 21 novembre 2009
ultimoboyscout

Storia divertente basata su un alternativo o "diverso" triangolo amoroso. Bravissima la bigotta Gerini, ma ennesima prova di forza Argentero, che anche in versione gay, appare credibile dimostrandosi attore poliedrico. Per passare una serata leggera.

venerdì 19 giugno 2009
ste80

IL FILM NONè PER NIENTE MALE. carino, godibile, anche se a tratti un po' spento e senza grandi idee. io l'ho trovato abbastanza vedibile, certamente non un capolavoro, ma meglio di tanta spazzatura che ultimamente si vede nelle sale. Mi lasciano però sbigottito alcuni commenti letti qui. Il livello culturale non è un granchè. Insomma mi sembra ci siano tanti criticoni che "criticano" senza addurre [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 gennaio 2011
Matthew

Veramente carino questo film, la storia è attuale e divertente allo stesso tempo. Argentero è stato assolutamente all'altezza, non me lo sarei mai aspettato così convincente. Forse un pò troppo costretto al lieto fine a tutti i costi, però è un film davvero piacevole e che consiglio di vedere.

giovedì 16 aprile 2009
ranocchio04

E' un film che si fa vedere con sottile godimento e che stuzzica la quota di anticonformismo di coloro che - per loro fortuna,ma non sono tanti - la possiedono. Gli attori sono tutti molto bravi; la Gerini eccelle. Fra i meriti includerei anche l'asciuttezza del racconto e la splendida fotografia. Mi chiamo Roberto Giannarelli.

venerdì 24 ottobre 2014
Lucadrago

Dopo aver quasi casualmente visto una gran bella commedia, al cuore si comanda, con la gerini e quello che con Giancarlo Giannini è il migliore (nonchè più giovane) attore italiano, Favino, riecco la bellissima e brava Claudia in un film con 2 bravi attori come argentero e nigro in un triangolo di sentimenti, politica, stereotipi un poco forzati, e tanta voglia di spiegare più [...] Vai alla recensione »

martedì 23 giugno 2009
marezia

Indovinate a chi? Alla faccia di Grillini!

giovedì 9 aprile 2009
Lalli

carino, niente di più, primo tempo molto frizzante, il secondo quasi annoia, simpaticissima la Gerini

lunedì 22 giugno 2009
atticus

Francamente mi aspettavo qualcosa di più che una commediola che dietro la patina trasgressiva cela il più tradizionale dei messaggi. Scoppiettante e divertente la prima parte, merito dei bravissimi e affiatati Argentero e Gerini; deludente e poco coraggioso il finale. Non so se qualcosa di anche vagamente lontano dalla trama del film possa mai accadere nella realtà.

giovedì 20 agosto 2009
Vittorio

Film carino, semplice, ma leggermente scontato e abbastanza prevedibile!! Mi aspettavo sinceramente di più....

domenica 29 marzo 2009
lucio

Robba da peggior fiction televisiva.

Frasi
Piero: È una devianza perversa la mia capisci?
Adele: A me nessuno me l'aveva mai detto devianza perversa…
Dialogo tra Piero Bonutti (Luca Argentero) - Adele Ferri (Claudia Gerini)
dal film Diverso da chi? - a cura di Babi
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Federica Lamberti Zanardi
Il Venerdì di Repubblica

Il gioco di parole con il brano di Povia viene facile visto che Luca Argentero: dopo Saturno contro di Ozpetek, è ancora un omosessuale nella commedia Diverso da chi?. Dove l'ex bello del «Grande Fratello» dimostra che quelli davvero strani sono i politici... Sono ancora un gay. E a coppia che formo con il mio compagno Remo è quella che tutti, etero e non, vorrebbero avere.

Alberto Castellano
Il Mattino

Mentre in Italia il dibattito sulle coppie di fatto e i matrimoni gay si è spostato negli ultimi tempi sul terreno etico e genetico, complice la canzone sanremese di Povia («Luca era gay») e su quello mediatico-politico-spettacolare (la candidatura di un trans alle prossime elezioni per cui ora anche la destra avrà il suo Luxuria), la commedia «Diverso da chi?» dell'esordiente Umberto Carteni ipotizza [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

È uno di quei film che ti fanno chiedere: come sarebbe se fosse americano? In effetti è un mix di temi attuali nella loro trasversalità sovranazionale e di altri temi invece ancorati alla nostra esperienza italiana. Sul primo versante l' affermarsi di una riconoscibile presenza gay sulla scena pubblica. Sull' altro il fertile annaspare del nuovo centrosinistra nostrano nella scommessa di tenere insieme [...] Vai alla recensione »

Roberta Ronconi
Liberazione

Nel profondo nord-est un gruppo consiliare di centrosinistra si trova a fare i conti con la candidatura a sindaco e le inevitabili primarie. Alla ricerca di qualcuno da "bruciare", puntano il dito sul giovane gay Piero (Luca Argentero), politico appassionato ai temi delle "diversità". Ingenuo ma sinceramente impegnato, Piero decide di correre alla poltrona del municipio.

Marco Giusti
Il Manifesto

«Eeeh, frocio! Bisex... moderno, mamma... ecco, moderno». Ne è passato di tempo dalla celebre battuta di Christian De Sica sorpreso dai genitori a letto col maestro di sci Zartolin in Vacanze di Natale (1982) dei Vanzina. In Diverso da chi?, opera prima di Umberto Carteni (aiuto di Avati, Tornatore, Luchetti e di Lucini e Prieto per i due Moccia doc, Tre metri sopra il cielo e Ho voglia di te), la [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Dicono le cronache: la politica è affare di etere ed efebi, e questo anche in provincia. Per limitarci a come il cinema ha rappresentato il Triveneto di fronte al desiderio, Treviso è stata sfondo di Signore & signori di Pietro Germi e ora Trieste è la cornice di Diverso da chi? di Umberto Carteni. In quarant'anni, qualcosa è cambiato. Oltre alla quasi scomparsa della qualità nel cinema italiano, [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
domenica 27 settembre 2009
 

Tutti i premi Si è conclusa a Catania, con uno straordinario successo di pubblico, la VII edizione del Trailers FilmFest, kermesse di tre giorni dedicata al mondo dei trailer cinematografici. La giuria di qualità presieduta da Adriana Chiesa e composta [...]

NEWS
martedì 25 agosto 2009
 

A decretare il vincitore sarà il pubblico Il TrailersFilmFest, unico festival in Italia ed in Europa che premia i migliori trailer e le loro case di distribuzione, inaugura il concorso che vedrà in gara 30 trailer italiani, europei e world selezionati [...]

NEWS
venerdì 20 marzo 2009
Lisa Meacci

Una guida fai da te Temperature non troppo miti a parte, la primavera è arrivata (almeno sul calendario) e si inaugura con un weekend quasi tutto italiano. Solo due i film internazionali, che però meritano la nostra attenzione.

NEWS
martedì 10 marzo 2009
 

Venerdì 13 ore 16.30 Prosegue l'appuntamento di MYmovies Chats, la sezione che ti permette di intervistare direttamente i personaggi più in vista del mondo dello spettacolo. Dopo il successo dell'esperienza di Solo un padre, Luca Argentero ha deciso [...]

NEWS
mercoledì 25 febbraio 2009
Chiara Renda

Autori e azione Il mese di marzo si presenta diviso tra film d'azione, d'autore e diversi titoli italiani di qualità. Il più atteso è sicuramente Gran Torino, nuovo lavoro del prolifico Clint Eastwood, che ancora una volta è anche protagonista del suo [...]

winner
miglior soggetto
Nastri d'Argento
2009
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
ละครซิกคอม แม่จ๋าอย่าหักโหม | Antkabir | Watch Episode