MYmovies.it
Advertisement
Sandra Oh: fortuna, tenacia, duro lavoro e scelte ben ponderate

Alcuni attori hanno solo una grande unica chance professionale. Lei, invece, ne ha avuto due. Killing Eve è su TIMVISION.?
di Fabio Secchi Frau

Killing Eve

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Sandra Oh (47 anni) 20 luglio 1971, Nepean (Canada) - Cancro. Interpreta Eve Polastri nel film di Jon East, Damon Thomas, Harry Bradbeer Killing Eve.
lunedì 3 dicembre 2018 - Timvision

Sandra Oh è un nome che non dice molto al pubblico. Ma se la si indica come Dottoressa Cristina Yang, allora è possibile che tutti capiscano di chi si sta parlando. Il suo ruolo nel medical drama della ABC Grey's Anatomy segnò la sua carriera in maniera indelebile. Esattamente come sta facendo oggi quello dell'agente dell'MI5 Eve Polastri nella serie della BBC America Killing Eve.

Alcuni attori hanno solo una grande unica chance professionale. Sandra Oh, invece, ne ha avuto due. Cosa c'è dietro? Fortuna, tenacia, duro lavoro e scelte ben ponderate. Tutto ripagato con una storica candidatura agli Emmy come miglior attrice in una serie drammatica. Storica perchè la Oh è la prima attrice di origini asiatiche a essere stata nominata in questa categoria.
Fabio Secchi Frau

A portarle questo record è stato proprio il suo ruolo in Killing Eve. Lontano dalla sardonica Dottoressa Yang (che le ha fatto ottenere un Golden Globe), Eve è un'annoiata impiegata dell'MI5, convinta che dietro alcuni omicidi ci sia lo zampino di una donna. La sua intuizione non è errata. La donna in questione è la psicopatica Villanelle. Inizia così un elettrizzante gioco al gatto col topo, i cui graffi affondano le unghie nell'ambiguità, nel cinismo e nella violenza più inaspettata.

La critica ha lodato la sua performance. In effetti la Oh, come in molti altri ruoli prima di questo, ha dato sfoggio a una complessa ed espressiva interpretazione con risultati impressionanti. E questo alla luce di una grave lacuna di personaggi asiatici rappresentati sugli schermi e al sempre presente whitewashing. Un grande traguardo per una che aveva cominciato a lavorare come attrice professionista già all'età di quindici anni e che si è pagata da sola la sua scuola di recitazione, visto che i genitori si rifiutarono categoricamente di sostenerla. "Non solo loro, ma anche molti agenti e produttori furono così cattivi con me.

Mi dicevano 'Le persone ti mentiranno, ma io non ho intenzione di mentirti: una come te, non lavorerà mai'". E invece sul suo curriculum figurano oltre al notissimo Grey's Anatomy, anche un buon numero di pellicole indipendenti (Hard Candy, Sideways - In viaggio con Jack, Rabbit Hole, Catfight - Botte da amiche), tanto doppiaggio di cartoni animati e, infine, la mite Eve che d'un tratto si risveglia dal suo goffo torpore per fermare una fredda assassina.


GUARDALO SUBITO SU TIMVISION
 
 
ACCEDI - REGISTRATI

Oltre 10.000 titoli tra film, serie TV, cartoni e documentari.


ACCEDI ADESSO

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
ch.001.1 | Weekly Idol Episode 248 | Secret Diary of a Call Girl