Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 22 gennaio 2019

Edoardo Leo

Un artista completo

46 anni, 21 Aprile 1972 (Toro), Roma (Italia)
occhiello
Si è vero, sono laureato, ma è un errore di gioventù del quale sono profondamente consapevole!
dal film Smetto quando voglio (2013) Edoardo Leo è Pietro
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Edoardo Leo
Nastri d'Argento 2018
Nomination miglior attore commedia per il film Smetto quando voglio - Ad Honorem di Sydney Sibilia

Nastri d'Argento 2018
Nomination miglior attore commedia per il film Io c'è di Alessandro Aronadio

David di Donatello 2014
Nomination miglior attore per il film Smetto quando voglio di Sydney Sibilia

Nastri d'Argento 2014
Nomination miglior attore per il film La mossa del pinguino di Claudio Amendola

Nastri d'Argento 2014
Nomination miglior attore per il film Smetto quando voglio di Sydney Sibilia

Nastri d'Argento 2014
Nomination miglior attore per il film Ti ricordi di me? di Rolando Ravello



Non ci resta che il crimine

* * - - -
(mymonetro: 2,39)
Un film di Massimiliano Bruno. Con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2019. Uscita 10/01/2019.

Io c'è

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,83)
Un film di Alessandro Aronadio. Con Edoardo Leo, Margherita Buy, Giuseppe Battiston, Giulia Michelini, Massimiliano Bruno
Genere Commedia, - Italia 2018. Uscita 29/03/2018.

Smetto quando voglio - Ad Honorem

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,49)
Un film di Sydney Sibilia. Con Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Stefano Fresi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 30/11/2017.

Motori ruggenti

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Marco Spagnoli. Con Massimiliano Manfredi, John Lasseter, Brian Fee, Sabrina Ferilli, Edoardo Leo.
continua»

Genere Documentario, - Italia 2017. Uscita 25/07/2017.

Smetto quando voglio - Masterclass

* * * - -
(mymonetro: 3,36)
Un film di Sydney Sibilia. Con Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Stefano Fresi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 02/02/2017.
Filmografia di Edoardo Leo »

domenica 13 gennaio 2019 - Da sceneggiatore e regista, Massimiliano Bruno è sempre andato alla ricerca di un cinema leggero e satirico. Con un obiettivo dichiarato: incassare bene. Al cinema.

Non ci resta che il crimine, una commedia pensata per l'industria culturale

Roy Menarini cinemanews

Non ci resta che il crimine, una commedia pensata per l'industria culturale Raramente si ragiona in termini di industria culturale, quando si parla di cinema italiano. Il pubblico, giustamente, non ha voglia di discutere sul tipo di film da produrre in Italia; vuole semplicemente vederne di buoni, e preferibilmente appartenenti al genere della commedia. I critici, invece, dovrebbero fare il percorso contrario: non accontentarsi di giudicare il singolo esito ma comprendere se si muova alle sue spalle un'idea creativa e promettente di cinema per il grande pubblico. Massimiliano Bruno, da questo punto di vista, è la classica cartina di tornasole. Con i suoi film, il bicchiere è sempre mezzo pieno o mezzo vuoto, a seconda di quale gusto o prospettiva si applichi, ma non è mai completamente vuoto. Da sceneggiatore e regista, Bruno è sempre andato alla ricerca di un cinema leggero e satirico, ha costruito una galleria divistica per gli anni Duemila, ha mescolato generi e narrazioni con un occhio alla tradizione nazionale e uno ai modelli esteri. Di cosmopolitismo se ne vede poco, ma di vivacità progettuale ne ha da vendere. Non ci resta che il crimine è l'ultima evoluzione del cinema di Bruno. Certo, da sceneggiatori come Guaglianone e Menotti ci si sarebbe aspettato ben altro (avendo a disposizione il ricco scrigno degli anni Ottanta, molto sfruttato di recente), e tutto sembra come fiaccato dalla mancanza di mezzi. Raramente lo sforzo di contenere le spese (si tratta, in qualche modo, di un film in costume) è stato tanto visibile, con moltissimi interni, scene collettive minimaliste, e scorci di campagna un po' arrangiati.

venerdì 11 gennaio 2019 - Una commedia-idea che si esaurisce sul nascere: a uno spunto interessante non fa seguito un adeguato sviluppo narrativo. Recensione di Paola Casella, legge Roberta Azzarone.

Non ci resta che il crimine, la video recensione

A cura della redazione cinemanews

Non ci resta che il crimine, la video recensione E se improvvisamente vi ritrovaste negli anni '80? È quello che succede a tre improbabili amici che hanno fatto dell'arte di arrangiarsi uno stile di vita. Siamo a Roma nel 2018 e i tre decidono di organizzare un "Tour Criminale" alla scoperta dei luoghi simbolo della Banda della Magliana. Ma per uno scherzo del destino è proprio nel 1982, fra i componenti di quella banda criminale, che i nostri eroi si ritrovano catapultati.
Non ci resta che il crimine è una tipica commedia-idea dove l'idea di partenza è promettente, peccato che lo spunto si esaurisca subito. Le gag allineate come birilli vanificano il potenziale di una storia che poteva far leva sui nostri ricordi.
Edoardo Leo nei panni di Renatino conserva una dolente ironia nell'interpretazione di un delinquente controvoglia e salva questa storia di fresconi in libertà.In occasione dell'uscita al cinema di Non ci resta che il crimine (guarda la video recensione), Roberta Azzarone interpreta la recensione di Paola Casella.

   

Altre news e collegamenti a Edoardo Leo »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità  


November 2017 (612) | picture frame stores | Red Wine